Dettaglio

FONDO
FONDO
Denominazione del Fondo ArchivisticoGardella, Ignazio
Estremi cronologici1928-1992
Consistenza32.759 materiali progettuali (schizzi, disegni, disegni esecutivi, copie eliografiche, radex e materiali documentari ) relativi a 974 progetti.
Descrizione contenutoIl fondo comprende i materiali progettuali di 974 progetti, 32759 opere, tra cui 14 plastici relativi ai progetti, 1.320 lastre originali in vetro e triacetato, 360 diapositive 6x6 e 24x36 relative ai progetti riunite in 72 scatole in cartone originali; un archivio di documenti inerenti i progetti conservati (corrispondenza con committenti, imprese e collaboratori, carte amministrative, appunti, stampati) raccolto in 213 contenitori; un archivio di documentazione non inerente i progetti (appunti relativi alla didattica, materiale per convegni, documentazione mostre, curriculum vitae) raccolta in 24 contenitori; biblioteca privata; emeroteca privata;
ritagli stampa.

Storia archivistica/ giuridicaIgnazio Gardella nasce a Milano nel 1905 da una famiglia di ingegneri e architetti di origine genovese. Si laurea al Politecnico di Milano in Ingegneria civile e nel 1949 allo IUAV a Venezia in Architettura. Collabora sin dai primi anni con lo Architetto Pagano, allora direttore di "Casabella", tramite il quale entra in contatto con i maggiori esponenti della architettura europea vicina al Movimento Moderno. A Milano è in contatto con gli architetti Albini, Figini, Pollini, Terragni e BBPR con i quali condivide una visione della architettura vicina al Movimento Moderno. Dal 1952 e per parecchi decenni ha un ruolo attivo nel CIAM. Realizza alcune delle opere fondamentali della architettura italiana del dopoguerra come la Casa per impiegati Borsalino ad Alessandria, la Casa alle Zattere a Venezia, il PAC a Milano, il Teatro di Vicenza, la Facoltà di Architettura e il Teatro Carlo Felice a Genova. La prima parte del fondo (15.579 disegni esecutivi su lucido) proveniente dallo studio di Ignazio Gardella, è stato legalmente donato allo CSAC nel 1982. La seconda parte del fondo, depositata allo CSAC dal figlio Architetto Jacopo Gardella e dagli altri eredi nel 2005 è in corso di donazione legale. Parte dell'archivio Gardella, Archivio Storico Gardella Oleggio, ancora di proprietà della famiglia conserva i documenti storici d'archivio di quattro generazioni di architetti e artisti e la biblioteca privata di famiglia.
Condizioni che regolano l'accessoIl fondo è pubblico e liberamente consultabile. Le lastre in vetro e triacetato sono consultabili sulle riproduzioni in b.n. stampate nel 2005.
Documentazone collegataSchedatura completa del fondo on-line in dispositivo Samira; schede cartacee dei progetti; schede dei progetti e descrizione dei materiali in formato word; diapositive 6x6 e riproduzioni digitali in formato jpg di una parte consistente di opere; catalogo delle opere "Ignazio Gardella. Architetture", inerente a dieci progetti, relative alla mostra realizzata dallo CSAC a Alessandria nel 1998.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.

Questo sito web è conforme alla normativa sull'uso dei cookie.
Per fornire in modo efficace  i nostri servizi e per abilitare determinate funzionalità, installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di testo che si chiamano "cookie". I cookie vengono memorizzati sul tuo dispositivo per essere poi ritrasmessi al Sito alla tua successiva visita.  Un cookie non può richiamare nessun altro dato dal disco fisso dell'utente né trasmettere virus informatici o acquisire indirizzi email. Ogni cookie è unico per il web browser dell'utente.
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione e a fini pubblicitari. Il sito consente invece l'installazione di cookie da sistemi di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi interamente questa informativa estesa sull'uso dei cookie.

TIPI DI COOKIE CHE UTILIZZA IL SITO

Cookie indispensabili e funzionali

Questi cookie, definiti "cookie tecnici", sono essenziali al fine di consentire di navigare nel sito ed utilizzare appieno le sue caratteristiche. Senza questi cookie alcuni servizi necessari non possono essere fruiti. Verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l'utente non modifichi le impostazioni nel proprio browser (leggi più avanti tutte le indicazioni su come fare). Navigando su questo sito, accetti di fatto che tali cookie possano essere installati sul tuo dispositivo.
Ai sensi dell'articolo 122, comma 1, del Codice della privacy (nella formulazione vigente a seguito della entrata in vigore del d.lgs.69/2012) i cookies "tecnici" possano essere utilizzati anche in assenza del consenso dell'interessato. L'organismo europeo che riunisce tutte le Autorità Garanti per la privacy dei vari Stati Membri (il c.d. Gruppo "Articolo 29" ) ha chiarito nel Parere 4/2012 (WP194) intitolato "Esenzione dal consenso per l'uso dei cookies" quali sono le tipologie di cookie per i quali non è necessario acquisire il consenso preventivo e informato dell'utente:
1) cookies con dati compilati dall'utente (identificativo di sessione), della durata di una sessione o cookies persistenti limitatamente ad alcune ore in taluni casi;
2) cookies per l'autenticazione, utilizzati ai fini dei servizi autenticati, della durata di una sessione;
3) cookies di sicurezza incentrati sugli utenti, utilizzati per individuare abusi di autenticazione, per una durata persistente limitata;
4) cookies di sessione per lettori multimediali, come i cookies per lettori "flash", della durata di una sessione;
5) cookies di sessione per il bilanciamento del carico, della durata di una sessione;
6) cookies persistenti per la personalizzazione dell'interfaccia utente, della durata di una sessione (o poco più);
7) cookies per la condivisione dei contenuti mediante plug-in sociali di terzi, per membri di una rete sociale che hanno effettuato il login.

Cookie di terze parti

Nel corso della navigazione sul sito potresti ricevere sul tuo dispositivo anche cookie che integrano funzionalità sviluppate da terzi come le icone e le condivisioni dei contenuti sui social network  o l'uso di servizi software di terze parti (come i software che generano le mappe e ulteriori software che offrono dei servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del sito. In altre parole, detti cookies sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal sito.
Questo tipo di cookie ricadono sotto diretta e esclusiva responsabilità della stessa terza parte.
L'Utente è quindi invitato a consultare le informazioni sulla privacy e sull'utilizzo di cookie di terze parti direttamente sul sito internet dei rispettivi gestori, di seguito elencati.

COME DISABILITARE I COOKIE

Puoi negare il consenso all'utilizzo dei cookie selezionando l'impostazione appropriata sul tuo browser.  
Si forniscono di seguito i link che spiegano come disabilitare i cookie per i browser più diffusi (per altri browser eventualmente utilizzati suggeriamo di cercare questa opzione nell'help del software).
Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox, Opera, Apple Safari 

Per cancellare cookie già memorizzati sul dispositivo

Anche se viene revocata l'autorizzazione all'utilizzo di cookie di terze parti, prima di tale revoca i cookie potrebbero essere stati memorizzati sul dispositivo dell'utente. Per motivi tecnici non è possibile cancellare tali cookie, tuttavia il browser dell'utente consente la loro eliminazione tra le impostazioni sulla privacy. Le opzioni del browser contengono infatti l'opzione 'Cancella dati di navigazione' che può essere utilizzata per eliminare i cookies, dati di siti e plug-in.