Dettaglio

FONDO
FONDO
Denominazione del Fondo ArchivisticoTesta, Armando
Estremi cronologici1937-1070
Consistenza1305 materiali progettuali
Descrizione contenutoil fondo è composto da schizzi, bozzetti, stampe tipografiche e litografiche, fotografie, stampati, locandine, depliant, manifesti, serigrafie. Il materiale è suddiviso in progetti relativi a campagne pubblicitarie e realizzazioni editoriali. Agli anni Trenta risale il bozzetto vincitore del concorso bandito nel 1937 dall’ICI di Milano. Agli anni quaranta le campagne pubblicitarie Rumianca, Savona; la locandina per Carpano Sassi; il manifesto Teatro del Popolo, 1942; la copertina del settimanale «Il Viandante», 1943; la locandina per Baita Calzaturificio, 1945-50; il manifesto concorso nazionale caricatura, 1946; la Campagna pubblicitaria Martini & Rossi, 1946-49; la copertina della rivista «Il Piemonte per la litografia» per Progresso Grafico, 1947; il Manifesto FIOM, 1948; la Locandina per pneumatici da bicicletta Superga, 1949. Agli anni Cinquanta le campagne pubblicitaria Carpano, (1949-1957); Riccadonna, Olio Sasso, Singer e Cirse (1950-1960), Confezioni Zenit (1952-55), Pirelli (1953-1954), Gancia (1954), Punt e Mes (1954), Facis (1954-55), Max Meyer (1955-60), Esso (1955-56), Galbani (1956), Simmenthal (1958-1969); le copertine per libri di narrativa edizioni S. A. I. E. (1952-1956), progetto di copertine per «L’Ufficio Moderno» e per «Linea Grafica»; manifesto per i Giochi della XVII Olimpiade, 1958-59. Anni sessanta campagna pubblicitaria digestivo Antonetto (1960-74), Lavazza (1960-65), Punt e Mes (1960-79), Cafè Paulista (1960-80), Caballero e Carmencita (1960-65); manifesto Italia 61; Spot televisivo Olio Sasso (1960-70)
Storia archivistica/ giuridicaTesta Armando (Torino, 23 marzo 1917-Torino, 20 marzo 1992), pubblicitario, disegnatore, cartoonist e autore grafico e di testi per il settore della pubblicità, animatore e pittore italiano. Dopo l’apprendistato presso laboratori artigiani si diploma all’Istituto di Arti Grafiche Vigliardi Paravia di Torino, dove conosce il pittore astrattista Ezio D’Errico, che lo avvia alla carriera artistica. Nel 1937 vince il primo concorso per manifesti con il cartellone per la ICI pubblicato su «Graphicus»; la sua attività professionale inizia tuttavia solo nel 1946, quando fonda a Torino il primo studio grafico, trasformato nel 1956 in agenzia pubblicitaria con Francesco e Lidia De Barberis. Negli anni cinquanta parallelamente all’attività grafica si occupa della realizzazione di spot pubblicitari per la televisione. Nel 1960 vince il concorso per il manifesto delle Olimpiadi; nel 1968 riceve da Giulio Carlo Argan la medaglia d’oro del Ministero della Pubblica Istruzione per il suo contributo alle arti visive; nel 1970 vince la Biennale del manifesto di Varsavia e nel 1989 viene nominato “Honor laureate” dall’Università di Fort Collins in Colorado. All’attività di pubblicitario affiancata quella pittorica e architettonica. Collabora con «Il Giornale dell’Arte» su cui cura la rubrica Dalla parte di chi guarda a partire dal 1983. Fece del minimalismo del segno grafico e dell'immediatezza delle tag line le sue armi vincenti. L'agenzia pubblicitaria da lui creata, la Gruppo Armando Testa, è ancor oggi fra le più attivite operanti in Italia. Fra i numerosi manifesti, annunci pubblicitari e spot televisivi ricordiamo le campagne per la Carpano, Martini & Rossi, Pirelli, Lavazza, Campari e Lines. Altre pubblicità alle quali Testa ha legato il suo nome - spesso di aziende della sua città, Torino - sono state quelle per il digestivo Antonetto, la birra Peroni, i televisori Philco, i cappelli Borsalino, l'abbigliamento Facis, l'Olio Sasso, il Punt e Mes, la Pirelli, la carne in scatola Simmenthal, i liquori della Martini & Rossi.
Fra le molteplici figure da lui ideate nel corso di una lunghissima carriera, degni di particolare menzione sono i famosi Caballero misterioso, pistolero messicano, e Carmencita, sua innamorata, protagonisti di un famoso Carosello televisivo per una marca di caffè della torinese Lavazza. Le opere sono state donate dall’autore con atto notarile nel 1985

SOGGETTO PRODUTTORE
Soggetto produttore (nome proprio)Testa, Armando
Soggetto produttore (ente collettivo)Studio Testa
Qualificaarchitetto/ designer
Dati anagrafici1960 / attivo
Sigla per citazioneATES
OPERE
Collegamento operaB009191S
Oggettobozzetto
OPERE
Collegamento operaB009190S
Oggettobozzetto
OPERE
Collegamento operaD009679S
Oggettomanifesto
OPERE
Collegamento operaD009680S
Oggettomanifesto
OPERE
Collegamento operaB007604S
Oggettobozzetto
OPERE
Collegamento operaD027603S
Oggettomanifesto
OPERE
Collegamento operaB007601S
Oggettomaquette
OPERE
Collegamento operaB007602S
Oggettomaquette
BIBLIOGRAFIA
BibliografiaSimona Riva, Scheda, in Arturo Carlo Quintavalle, L’auto dipinta, catalogo a cura di Paolo Barbaro e Gloria Bianchino, catalogo della mostra, Mantova, Fruttiere di Palazzo Te, 5 settembre-22 novembre 1992, Milano 1992, pp.263-267, 269; Armando Testa nelle collezioni dello CSAC, tesi di laurea, Università degli Studi di Parma, Facoltà di Lettere e Filosofia, Corso di Laurea in Lettere Moderne, aa. 1999-2000, Laureanda Silvia Primerano, Relatore Gloria Bianchino.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.

Questo sito web è conforme alla normativa sull'uso dei cookie.
Per fornire in modo efficace  i nostri servizi e per abilitare determinate funzionalità, installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di testo che si chiamano "cookie". I cookie vengono memorizzati sul tuo dispositivo per essere poi ritrasmessi al Sito alla tua successiva visita.  Un cookie non può richiamare nessun altro dato dal disco fisso dell'utente né trasmettere virus informatici o acquisire indirizzi email. Ogni cookie è unico per il web browser dell'utente.
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione e a fini pubblicitari. Il sito consente invece l'installazione di cookie da sistemi di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi interamente questa informativa estesa sull'uso dei cookie.

TIPI DI COOKIE CHE UTILIZZA IL SITO

Cookie indispensabili e funzionali

Questi cookie, definiti "cookie tecnici", sono essenziali al fine di consentire di navigare nel sito ed utilizzare appieno le sue caratteristiche. Senza questi cookie alcuni servizi necessari non possono essere fruiti. Verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l'utente non modifichi le impostazioni nel proprio browser (leggi più avanti tutte le indicazioni su come fare). Navigando su questo sito, accetti di fatto che tali cookie possano essere installati sul tuo dispositivo.
Ai sensi dell'articolo 122, comma 1, del Codice della privacy (nella formulazione vigente a seguito della entrata in vigore del d.lgs.69/2012) i cookies "tecnici" possano essere utilizzati anche in assenza del consenso dell'interessato. L'organismo europeo che riunisce tutte le Autorità Garanti per la privacy dei vari Stati Membri (il c.d. Gruppo "Articolo 29" ) ha chiarito nel Parere 4/2012 (WP194) intitolato "Esenzione dal consenso per l'uso dei cookies" quali sono le tipologie di cookie per i quali non è necessario acquisire il consenso preventivo e informato dell'utente:
1) cookies con dati compilati dall'utente (identificativo di sessione), della durata di una sessione o cookies persistenti limitatamente ad alcune ore in taluni casi;
2) cookies per l'autenticazione, utilizzati ai fini dei servizi autenticati, della durata di una sessione;
3) cookies di sicurezza incentrati sugli utenti, utilizzati per individuare abusi di autenticazione, per una durata persistente limitata;
4) cookies di sessione per lettori multimediali, come i cookies per lettori "flash", della durata di una sessione;
5) cookies di sessione per il bilanciamento del carico, della durata di una sessione;
6) cookies persistenti per la personalizzazione dell'interfaccia utente, della durata di una sessione (o poco più);
7) cookies per la condivisione dei contenuti mediante plug-in sociali di terzi, per membri di una rete sociale che hanno effettuato il login.

Cookie di terze parti

Nel corso della navigazione sul sito potresti ricevere sul tuo dispositivo anche cookie che integrano funzionalità sviluppate da terzi come le icone e le condivisioni dei contenuti sui social network  o l'uso di servizi software di terze parti (come i software che generano le mappe e ulteriori software che offrono dei servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del sito. In altre parole, detti cookies sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal sito.
Questo tipo di cookie ricadono sotto diretta e esclusiva responsabilità della stessa terza parte.
L'Utente è quindi invitato a consultare le informazioni sulla privacy e sull'utilizzo di cookie di terze parti direttamente sul sito internet dei rispettivi gestori, di seguito elencati.

COME DISABILITARE I COOKIE

Puoi negare il consenso all'utilizzo dei cookie selezionando l'impostazione appropriata sul tuo browser.  
Si forniscono di seguito i link che spiegano come disabilitare i cookie per i browser più diffusi (per altri browser eventualmente utilizzati suggeriamo di cercare questa opzione nell'help del software).
Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox, Opera, Apple Safari 

Per cancellare cookie già memorizzati sul dispositivo

Anche se viene revocata l'autorizzazione all'utilizzo di cookie di terze parti, prima di tale revoca i cookie potrebbero essere stati memorizzati sul dispositivo dell'utente. Per motivi tecnici non è possibile cancellare tali cookie, tuttavia il browser dell'utente consente la loro eliminazione tra le impostazioni sulla privacy. Le opzioni del browser contengono infatti l'opzione 'Cancella dati di navigazione' che può essere utilizzata per eliminare i cookies, dati di siti e plug-in.